X

News & Notizie di Pluto



raggi UVA e UVB sono fra le cause principali di danni alla vista che possono insorgere anche a distanza di tempo. Per questo, prevenzione e protezione sono le parole-chiave quando si parla di bambini. Non va dimenticato, infatti, che il cristallino di un bambino fa passare il 75% dei raggi UV, mentre quello di un adulto solo il 10%, e che l’80% dell’esposizione al sole di una intera vita avviene entro i 18 anni.

Bambini vulnerabili quindi, perché i loro occhi non sono completamente sviluppati, trascorrono molto tempo all’aria aperta, sono meno consapevoli di avere un problema visivo (nel mondo sono oltre 12 milioni i bambini in età scolare che presentano un difetto visivo). Ad appesantire il quadro si aggiungano fattori ambientali quali il buco dell’ozono (che ha raggiunto le dimensioni record di 27,4 milioni di km quadrati) e la scarsa informazione ai consumatori. Non stupisce quindi che solo il 4 % dei consumatori europei ritenga importante “difendere” gli occhi dai raggi solari, mentre ben l’83% si dichiara consapevole della necessità di proteggere la pelle!

Secondo Susan Stenson, docente di oftalmologia presso la New York University School of Medicine, il raggio UV è invisibile e per questo rappresenta una minaccia “invisibile e concreta” per la qualità della visione e per la salute degli occhi. Benché il rischio sia maggiore nelle giornate limpide e soleggiate, l’esposizione ai raggi UV si verifica con qualsiasi livello di luce e rappresenta una potenziale minaccia 365 giorni l’anno.

Parlando di vista, non va dimenticato che:

-gli occhi non sviluppano tolleranza ai raggi UVA e UVB, ma diventano più sensibili a ogni esposizione

-solo il 15% delle persone indossa abitualmente occhiali protettivi quando pratica attività all’aperto

-è stimato che il 20% delle cataratte sia causato dai danni solari

-il riverbero infastidisce principalmente gli individui dagli occhi chiari, per le stesse ragioni per cui la pelle chiara è più soggetta alle bruciature. Occhi e pelle chiara sono infatti meno pigmentati di quelli scuri

-ci si aspetta molto dagli occhi; nel corso di una giornata normale gli occhi impiegano la stessa quantità di energia che le gambe usano per percorrere circa 50 chilometri.

Più comunicazione e maggiore impegno da parte di istituzioni e operatori sembrano essere le leve su cui agire per accrescere l’attenzione al problema. Da qui, l’impegno di Transitions Optical, leader mondiale nella tecnologia delle lenti fotocromatiche che sta sviluppando in tutto il mondo progetti di “educazione” e sensibilizzazione dei consumatori.
Le lenti Transitions® rappresentano una delle soluzioni tecnologicamente più avanzate oggi a disposizione dei consumatori. Si tratta di lenti oftalmiche particolarmente versatili, per adulti e per bambini, che non solo correggono qualsiasi difetto visivo (miopia, presbiopia, astigmatismo ecc) ma si scuriscono automaticamente alla luce del sole, bloccano il 100% dei raggi UVA e UVB, difendono dal riverbero, migliorano la sensibilità ai contrasti e assicurano benessere visivo in qualsiasi condizione di luce.


Ultime News

Salute degli occhi e raggi solari: i bambini sono i più vulnerabili

raggi UVA e UVB sono fra le cause princi...

martedì 7 marzo 2017

Eccezionale promozione occhiale progressivo

Eccezionale offerta occhiale progressivo...

martedì 7 marzo 2017
Foto Ottica Pluto
serviziofoto.pluto@virgilio.it Foto Otticta Pluto
Di Alberto Irmeni & Nicolò